De Rossi Agenzia Blog
Il Blog

Blog - De Rossi Agenzia - De Rossi Agenzia: Siti Web, Affissioni, Studio Grafico e Fotografico

Siti Web // Web Marketing // Studio Grafico // SEO
+ 39 340 41 75 710 // Velletri
+ 39 340 41 75 710 // Velletri, Roma
Vai ai contenuti

Il ritratto - Tecniche di base (fotografia)

De Rossi Agenzia: Siti Web, Affissioni, Studio Grafico e Fotografico
Pubblicato da Sara De Rossi in Fotografia · 27 Giugno 2020
Tags: ritratto
Per scegliere il vostro obiettivo da ritratto bisogna tener conto di due caratteristiche fondamentali: lunghezza focale e apertura di diaframma. Le lunghezze focali più indicate sono quelle di un tele moderato che restituiscono in maniera corretta le proporzioni del viso evitando quindi le distorsioni che si avrebbero con un grandangolare.

Un altro vantaggio di questo tipo di focali è una ridotta profondità di campo che ci permette di isolare il soggetto dallo sfondo. Anche l’apertura di diaframma concorre ad una profondità di campo minore, regalando il famoso effetto bokeh dietro al nostro soggetto.


Riassumendo quindi un buon obiettivo da ritratto per una reflex non full frame è un tele moderato di lungezza focale compresa tra i 50 e i 150 mm e apertura di diaframma 2.8.

Scelto l’obiettivo è importante avere alcuni accorgimenti durante lo shooting. Se una profondità di campo ridotta è utile per risaltare il soggetto isolandolo dallo sfondo bisogna anche tenere in considerazione che soprattutto nelle inquadrature molto strette c’è il rischio di avere fuori fuoco parti del viso che dovrebbero invece risultare nitide. Particolare attenzione va data quindi soprattutto agli occhi: uno sguardo fuori fuoco può rovinare il migliore dei ritratti.  

Inoltre utilizzando l’autofocus della nostra reflex a volte può capitare che la messa a fuoco avvenga sul naso, lasciando gli occhi meno nitidi. Per cercare di evitare questo inconveniente il mio consiglio è quello di impostare la messa a fuoco su una singola area: puntate il soggetto tenendo premuto il pulsante della messa a fuoco, ricomponete l’inquadratura senza lasciare il pulsante e infine scattate.

Un ultimo accorgimento riguarda il tempo di esposizione. I teleobiettivi sono ad alto rischio di micromosso perciò tenete sempre in mente la regola di sicurezza secondo la quale il tempo di scatto deve essere almeno pari al reciproco della focale usata.

Usando una focale di 50 mm per esempio, il tempo di sicurezza dovrebbe essere di almeno 1\50 di secondo, con una di 80 mm almeno 1\80. Maggiore sarà la focale, più breve sarà il tempo di esposizione.
   



Torna ai contenuti


Copyright 2020 © De Rossi Agenzia // Sede legale: Via del Mattatoio n. 22 Velletri, Roma // P.IVA 10890171001 // Torna sul Sito